RIBELLE – THE BRAVE

Il destino vive in noi, bisogna avere il coraggio di vederlo.

Ancora una volta complimenti a Walt Disney e alla Pixar che fanno centro con una storia che mira dritto al cuore perché parla del rapporto in famiglia…tra genitori e figli. In questo caso tra madre e figlia: tanto amore ma anche tanta difficoltà a comprendersi.

Le bellezze e le difficoltà di sempre, ma un tempo non si osava così tanto, oggi un po’ troppo. Ma la famiglia nei suoi pregi e nei suoi difetti, sopratutto oggi, ha bisogno di essere protetta, rinterpretata certamente – non si può vivere sempre nel passato – fortificata, ma profondamente rispettata, alcuni valori vanno mantenuti e ricordati per sempre altrimenti si snatura il concetto stesso di famiglia.

Ecco perché il messaggio di Ribelle – The Brave, è azzecatissimo e invito la moderna gioventù a vedere questo capolavoro ed imparare che la libertà si conquista con il coraggio e questo comporta il saper affrontare le proprie responsabilità invece di fuggirgli.

Questa sì sì è una favola moderna, particolare ambientata tra le affascinanti highland, foreste rigogliose e scenari mozzafiato (bravissimi i maghetti del computer) e gli usi e costumi (che ridere i Kilt) scozzesi: c’era un volta un regno condotto da un impavido re e da una saggia regina, la giovane principessa Merida cresce tra galateo e arco e frecce, sempre a metà tra buone maniere, vita di corte e avventure a cavallo del suo fedele destriero. 
Merida è una figlia ribelle, selvaggia, dalla folta e stupenda chioma rossa…un po’ Lady Godiva, felice con la sua libertà, il suo arco, la sua famiglia. Non riesce a sposarsi senza amore, rimanere prigioniera delle imposizioni e riaffiora la ribelle e l’ostinata. Lei non ci sta a vivere una vita senza libertà e vuole cambiare il corso del suo destino.

Elionor è una madre, apprensiva che vorrebbe che sua figlia fosse una vera principessa nell’aspetto e nelle buone maniere, ed è anche la Regina – voglio, posso e comando – in altre parole rappresenta la diplomazia, la razionalità e le regole da rispettare. Insomma spetta a lei il compito di tenere in piedi famiglia e regno. Il marito e padre tanto simpatico, affettuoso ma un po’ “grossier” ed immaturo…pensa solo ad azzuffarsi con i Signori del Clan. Le figure femminili sono in primo piano anche se i tre fratellini dispettosi e che non stanno mai fermi sono deliziosi come i dolcetti che amano tanto.

Madre e figlia tra testardagine e prepotenza finiscono per litigare tanto. La mamma diventa il nemico, l’ostacolo ai propri sogni, così Merida farà qualcosa, inizialmente qualcosa di egoista che provocherà una profonda lacerazione nella famiglia e nel regno, dovrà rimediare al suo errore e rafforzare il legame.

L’avventura permetterà a madre e figlia di riavvicinarsi, di far apprezzare a Elinor la natura selvaggia di una figlia che non sarà mai perfetta come la desidera, e far capire a Merida le ragioni per cui una madre è apprensiva. Avranno l’una bisogno dell’altra e colmando le rispettive incomprensioni si ameranno sempre di più. La ragazza riuscirà così finalmente ad infrangere la tradizione “a scrivere la propria storia, seguire il proprio cuore e trovare l’amore con i propri tempi” .

Azione, avventura, comicità e buoni sentimenti sono gli ingredienti principali di questa nuova avventura della Pixar. Perfetta anche la colonna sonora, Patrick Doyle ha firmato la versione originale colonna The Brave caratterizzandola con i suoni, il ritmo, i sapori e il folklore della Scozia. Sono stati scelti artisti come la cantante folk Julie Fowlis, la band inglese Mumford and Sons, con la cantante inglese Birdy. Noemi è invece la cantante italiana- dalla voce intensa e graffiante – scelta per la versione italiana – le canzoni sono Il cielo toccherò e Tra vento e aria.

Stupenda la scena della principessa avvolta in un austero abito da cerimonia che proprio le va un po’ stretto e che come reazione all’insofferenza si tira fuori una ciocchettina di capelli.

Merida è veramente bella e se stessa quando i suoi capelli sono sciolti e vederla nella sua destrezza con la spada e nel tiro con l’arco.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...