BERE UNA COCA CON TE / HAVING A COKE WITH YOU

BERE UNA COCA CON TE DI FRANK O’HARA
è ancor più divertente che andare a San Sebastian, Irun, Hendaye, Biarritz, Bayonne
o star male di stomaco sulla Travesera de Gracia a Barcellona
un po’ perché con la tua camicia arancio sembri un più beato più felice San Sebastiano
un po’ per il mio amore per te, un po’ per il tuo amore per lo yogurt
un po’ per i tulipani arancio fluorescente attorno alle betulle un po’ per la segretezza dei nostri sorrisi di fronte a persone e all’arte statuaria
è dura credere quando son con te che ci possa essere qualcosa di tanto statico tanto solenne o spiacevolmente definitivo quanto l’arte statuaria quando dritto davanti a questa
nella luce calda delle quattro di New York scivoliamo avanti e indietro tra l’uno e l’altro alla deriva come un albero che respira dagli occhiali
e la mostra di ritratti sembra non aver neanche una faccia, solo pittura che improvvisamente ti chiedi perché qualcuno al mondo li abbia mai fatti
guardo te e preferisco guardar te che tutti i ritratti del mondo
eccetto eventualmente per “il Cavaliere Polacco” raramente e comunque sta al Frick
a cui grazie al cielo non sei già stato così ci possiamo andare assieme la prima volta
e il fatto che ti muovi così stupendamente più o meno mette a posto il Futurismo giusto come a casa non penso mai al “Nudo che Scende una Scala (n°1)” o alle prove a un solo disegno di Leonardo o Michelangelo che una volta mi stendeva
e che bene gli fa tutta quella ricerca degli Impressionisti
quando non han mai preso la persona giusta per stare di fianco all’albero quando il sole calava o se è per questo Marino Marini quando non ha scelto il cavaliere attentamente quanto
il cavallo 
sembra che siano stati tutti deprivati di una qualche meravigliosa esperienza
che non andrà sprecata con me che è la ragione per cui te lo sto dicendo.
 
HAVING A COKE WITH YOU BY FRANK O’HARA
is even more fun than going to San Sebastian, Irún, Hendaye, Biarritz, Bayonne or being sick to my stomach on the Travesera de Gracia in Barcelona
partly because in your orange shirt you look like a better happier St. Sebastian partly because of my love for you, partly because of your love for yoghurt
partly because of the fluorescent orange tulips around the birches
partly because of the secrecy our smiles take on before people and statuary
 
it is hard to believe when I’m with you that there can be anything as still as solemn as unpleasantly definitive as statuary when right in front of it
in the warm New York 4 o’clock light we are drifting back and forth between each other like a tree breathing through its spectacles
and the portrait show seems to have no faces in it at all, just paint you suddenly wonder why in the world anyone ever did them
I look at you and I would rather look at you than all the portraits in the world except possibly for “the Polish Rider” occasionally and anyway it’s in the Frick which thank heavens you haven’t gone to yet so we can go together the first time and the fact that you move so beautifully more or less takes care of Futurism just as at home I never think of the “Nude Descending a Staircase (n°2)” or at a rehearsal a single drawing of Leonardo or Michelangelo that used to wow me and what good does all the research of the Impressionists do them when they never got the right person to stand near the tree when the sun sank or for that matter Marino Marini when he didn’t pick the rider as carefully as the horse

it seems they were all cheated of some marvelous experience which is not going to go wasted on me which is why I am telling you about it

Annunci

One comment

  1. “E NON SOLO …………………………………………………………………………………………………………… “

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...