DARK SHADOWS

Il sangue è più denso dell’acqua
Nell’anno 1752, Joshua e Naomi Collins, insieme al loro giovane figlio Barnabas, salpano da Liverpool, Inghilterra, per cominciare una nuova vita in America. Ma anche un oceano non basta per sfuggire alla misteriosa maledizione che affligge la famiglia. Due decenni passano e Barnabas ha il mondo ai suoi piedi, o almeno la città di Collinsport, Maine. Barnabas, signore di Collinwood Manor, è ricco, potente e un esperto playboy, finché non commette il terribile errore di spezzare il cuore di Angelique Brouchard… 
                                                                 …non amo svelare i film perciò per scoprire il resto andate al cinema.
Promossa l’ennesima collaborazione (l’ottava) tra il grandissimo regista Tim Burton e Johnny Depp che è il mio attore preferito perché solo lui poteva interpretare magistralmente un altro personaggio: Barnabas. Dopo Edward Mani Di Forbice, Il Mistero Di Sleepy Hollow, il Cappellaio Matto di Alice in Wonderland, eccolo di nuovo mascherato e truccato in modo impeccabile e che evidenzi le sua eccezionale espressività e le sue smorfie inimitabili. La scena del secchio d’acqua in faccia è fantastica! Guardate bene lo sguardo di Barnabas, un istante prima. Sembra che abbiamo dovuto ripetere più volte la scena in quanto lo stesso Johnny Depp sia scoppiato a ridere.
Lui si conferma il protagonista assoluto un po’ horror, tanto divertente, geniale e buffo. 
Il vampiro di Johnny Depp oscilla con buone idee tra il dark tipico del regista, i toni e capigliatura emo e le mani allungate e unghiute di Max Schreck mentre l’accostamento con il mondo colorato del 1971 è a tratti un contrasto, a tratti un arricchimento.
Ma devo dire che tutto il cast è davvero grandioso, grandi attrici per lo più, e stupendamente in sintonia con lui.
Eva Green nel ruolo di Angelique, la potente strega assetata di vendetta è impeccabile e bellissima
 
Michelle Pfeiffer è mozzafiato
Helena Bonham Carter (la regina di Alice In Wonderland) è eccezionalmente bizzarra
Chloe Moretz è maliziosamente misteriosa
Bella Heathcote è raffinatissima nel doppio ruolo Josette du Pres/Victoria Winters
Per ragioni diverse (l’età ingrata, il vizio dell’alcol, la capacità di vedere i fantasmi o la natura vampiresca) i Collins sono diventati proprio uno strano clan: Elizabeth è la feroce custode della storia familiare nonché madre della giovane e inquieta adolescente Carolyn e zia dell’acerbo e confuso David, figlio del suo scapestrato fratello minore Roger. Intorno a loro girano poi una serie di singolari figure come la consulente psichiatrica Julia Hoffman, la vecchia cameriera un po’ sorda e cieca, Mrs. Johnson, e Victoria Winters, la nuova giovane governante che riesce a far perdere la testa a Barnabas.
Tim Burton realizza con Dark Shadows un film visivamente ricchissimo ma anche pieno di “spirito”.  Una storia d’amore e di odio tra due potenti. Ci sono mostri, streghe, uomini lupo e fantasmi e mai come questa volta ci troviamo in un mondo popolato di creature simili tra loro, almeno apparentemente. Dalla prima scena con tutti i velieri d’epoca ho capito che non mi sarei annoiata mai. Il film svela i suoi misteri poco per volta e ci sono momenti horror, di sangue, ma alcuni  un po’ kitsch ma è il suo bello.
È molto romantico non rinunciare alla propria unicità e subire lo scherno e l’isolamento di chi l’unicità non sa che sia.
Foto Ufficiali
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...