UNA CENA IN PIEDI NELLA MILANO SEGRETA

CHI ?

Il padrone di casa è Oliviero Leti che oltre ad essere un famoso pierre ed organizzatore di eventi, è un ottimo chef. Ho mangiato davvero benissimo e adoro questi menu, così “da casa”.

Mozzarella con le fave, carciofi, carpaccio di pesce con finocchi, spicchi d’arancio e olive taggiasche. C’era anche un delizioso risotto, ma il principe dei piatti era un’enorme e buonissima ricciola al forno con patate. Contorni di verdure cotti a puntino come gli asparagi.

Dove ?

Nella Casa dei demoni.

Una dimora che si trova all’interno di un antico palazzo nel cuore di Milano: un luogo incantevole, misterioso e un po’ inquietante…bellissimo girovagare per le varie stanze. 

Le luci sono soffuse, le ambientazioni sono dark, il palazzo è del 700: ritroviamo il nero dello stile Napoleone III, e l’ambiguità dei Demoni di Dostoevskji.

  

Angeli e demoni sono i protagonisti e in forte contrasto. Si vede tutto e il contrario di tutto. L’angelo che ti protegge e il diavolo che ti spaventa…ma il fascino del luogo è dato proprio da questa ambiguità.

La maison, è un mix di 1870 e di boiserie d’ebano 1910. A puntino la seguente affermazione di Oliviero “Ho recuperato la scatola originale, poi aggiunto opere degli amici, avanguardia e anni Trenta, e tutto quello che mi piace. Non so dire come si debba mischiare, gli oggetti li appoggio e basta, anche perché, a volte, non so dove altro metterli”.  

Perché ?

Buona cucina, atmosfere oscure, ospitalità e ristoranti segreti sono i giusti ingredienti per una formula vincente ed invitante.

Oliviero Leti ha deciso di trasformare il suo appartamento milanese di settecento cinquanta metri  quadri, in un club aperto “solo per pochi“. 

I requisiti fondamentali per entrare nel club  sono cordialità e piacere al proprietario. No pretenziosi, ne quelli con la puzza sotto il naso. Qui la selezione non è in base alla casta o alla percentuale di sangue blu che scorre nelle vene del visitatore, ma piuttosto alla voglia di stare in compagnia e all’alchimia che si instaura.

E’ possibile “cenare a casa mia”.

Va bene sia se siete in tanti come semplicemente fare “una cenetta a due” e in tutte e dieci le stanze. L’essenza dell’idea è di far sentire l’ospite a proprio agio, come a casa propria…Circondati da opere d’arte, pezzi d’antiquariato, libri, cibo prelibato e ottima musica.

Quando?

E’ aperto dall’ora dell’aperitivo alle due di notte, in futuro anche per il lunch. Per tutte le informazioni contattare il numero +393356747819.
Un invito a cena molto teatrale e originale.
GRAZIE…!
Annunci

6 comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...